Forse sono stati i tronchi degli ulivi, forse la trasparenza del mare, forse la sublime materialità della sua terra ad accrescere in Michele Gaudiomonte l’intima sensazione che vestiti di moda potessero sintetizzare elementi così apparentemente contrastanti. O forse ancora un passato da bambino nella sartoria della madre ha risvegliato in lui quello sguardo creativo capace di trasformare la vivacità cromatica delle pulsioni esterne in abiti.La sua esperienza artistica, come designer, architetto e artista, accompagna e arricchisce costantemente il suo interesse per la moda.

Michele Gaudiomonte

Michele Gaudiomonte nasce a Gioia Del Colle (Bari), il 20 Febbraio 1962, respirando sin da bambino un’aria di “sartoria” nel piccolo atelier della madre.

Si iscrive poi alla facoltà di Architettura a Venezia, ed inizia una collaborazione con l’Assessorato alla Cultura di Venezia per l’organizzazione (scenografie e costumi) di molti spettacoli legati al “Carnevale”.

Ritornato in Puglia, fonda nel 1988 con l’arch. Schiralli lo Studio Migra Progettazioni, occupandosi di restauro, progettazioni e design. Apprezzato anche da Vittorio Sgarbi per il lavoro sia di progettazione che di pittura.

Collabora con l’azienda francese Par-Etrè, che gli propone di realizzare tessuti dipinti a mano e parei come oggetti d’arte da indossare.

Nell’aprile 2003 partecipa al Salone del mobile fuori fiera di Milano, presentando oggetti di design sul tema del centrotavolo.

Nello stesso anno nasce la griffe Michele Gaudiomonte Couture, e presenta la collezione  haute couture  a Roma, nel Calendario AltaRomAltaModa Luglio 2005.

Collections

News

LATEST STORIES FROM THE BLOG